Ile aux Aigrettes: c’era una volta Mauritius

Ile-aux-Aigrettes-Mauritius

Ho preso parte ad un’escursione all’Ile aux Aigrettes, una piccola isola dichiarata riserva naturale nella parte sud orientale di Mauritius, a poche centinaia di metri dalla costa. La particolarità di Ile aux Aigrettes è che da circa 30 anni vi sono state implementate la flora e la fauna originaria di Mauritius: in pratica venendo qui è possibile rendersi conto di come fosse l’isola agli occhi dei suoi primi esploratori, nel caso specifico gli olandesi nel 1598.

L’isola è gestita dalla Mauritian Wildlife Foundation, un’organizzazione di scienziati e naturalisti che si occupa delle visite guidate e del mantenimento delle specie animali e vegetali. Le visite sono abbastanza rigide, nel senso che durano massimo un’ora e mezza e durante le quali non è possibile consumare cibo, fumare, imboccare percorsi a proprio piacimento se non quelli segnalati; il tutto per non alterare l’habitat puntigliosamente ricreato.

Purtroppo alcune specie di animali di Mauritius sono estinte, a causa della caccia senza controlli avvenuta nei secoli passati, ma ci sono comunque alcune tartarughe vecchie e giganti (la più “anziana” ha 95 anni), uccelli particolari e coloratissimi, rettili (i lizards) e pipistrelli, tutti rigorosamente ad uno stato libero, al netto dei piccoli di ogni specie che vengono preservati dai predatori per i primi anni di vita.

Di seguito alcune foto.

Una tartaruga di 40-50 anni circa

Una tartaruga di 40-50 anni circa

Piccione rosa

Piccione rosa

Maschio di fody

Maschio di fody

Femmina di fody

Femmina di fody

Lizard

Lizard

Ile-aux-Aigrettes-piante-3

Ile-aux-Aigrettes-piante-2

Ile-aux-Aigrettes-piante

Ile-aux-Aigrettes