In bici da Kathmandu a Pokhara, viaggio in immagini

Tra le tante cose, il Nepal è anche il paradiso dei bikers, o l’inferno, a seconda che dobbiate pedalare in salita o in discesa.
Nei giorni scorsi ho intrapreso un viaggio in mountain bike da Kathmandu a Pokhara (un po’ prima di Pokhara a dire la verità), 200 km percorrendo per metà sentieri sterrati e per metà la strada principale, più trafficata.

Ecco alcune immagini.

Le valli che si attraversano nella prima parte, alcune boscose altre coltivate; il verde e il giallo sono i colori dominanti, se non altro per l’azzurro sbiadito del cielo coperto ora dalle nuvole ora dallo smog.

DSC_2726 - Copia

DSC_2717 - Copia

DSC_2695 - Copia

DSC_2692 - Copia

Un altro tipo di vegetazione molto comune in Nepal: marijuana. Non è un segreto infatti che fino al 1973 l’uso di marijuana in Nepal sia stato legale, e che anche per questo il paese sia stato negli anni ’60 e ’70 meta ambita dei figli dei fiori dell’epoca, in viaggio dall’Europa a Kathmandu lungo la mitica Hippie Trail, magari a bordo di un vecchio pulmino Wolkswagen.

DSC_2715 - Copia

L’”albergo” della seconda notte, nel paesino di Samarì, in montagna. Ovviamente non è un albergo ma la casa di una famiglia che mette a disposizione una camera, con cui passiamo insieme la serata mangiando riso e bevendo del vino bianco nepalese.

DSC_2700 - Copia

La mountain bike che ogni tanto ti fa gli scherzi e ti lascia a piedi, non hai lo smagliacatena e pensi che non puoi riparare la catena, poi però un ragazzino di dieci anni con martello chiodi e pinze risolve tutto alla vecchia maniera. Altro che kit di riparazione.

DSC_2698 - Copia

Si mangia! In seconda fila da sinistra le famose (ma non per tutti) zeppole! Eh sì, erano proprio loro. Uno le ricorda la sera di Natale in inverno, non alle 9 di mattina con 30 gradi! Ma vabè…buone uguale!

DSC_2723 - Copia

Le baracche dei paesini di montagna tra Kathmandu e Pokhara.

DSC_2725 - Copia

Città più grandi che puoi incontrare invece lungo la strada principale.

DSC_2727 - Copia

Compagni di viaggio come lui, un cinese che non parlava nemmeno una parola di inglese, con cui condividere pedalate e merende silenziose.

DSC_2730 - Copia

Ponti. Ce ne sono tanti di questo genere, qualcuno più stabile qualcuno da evitare. Questo sembrava sicuro…fatto.

DSC_2718 - Copia

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>